Inspired by, Market

Open Toe Illustration: Silvana Mariani si racconta tra disegni a mano libera e fashion icon

Open Toe Illustration (aka Silvana Mariani) è la prossima artista ospite del SunDay Market Flower Power di domenica 11 maggio presso lo StudioArea 22 in via Giusti, 22 a Milano.

Per presentarvela, l’abbiamo intervistata. Per Ellis e Mabel è stata una sorpresa, ma soprattutto una conferma.

Silvana Mariani_OT

Silvana, come è avvenuto il tuo incontro con il mondo della “fashion illustration”?

Si potrebbe dire che è stato un percorso di evoluzione personale guidato in parte dallo sviluppo dei media digitali. “È nato prima l’uovo o la gallina?” è la questione che discuto con me stessa quando devo raccontare la storia dei disegni di Open Toe.
Lavorando nel Digitale ho aspettato con ansia l’uscita del rivoluzionario tablet Apple e tra le prime App disponibili si sono fatti notare i software per il disegno. Con Autodesk, è stato amore a prima vista!
Le prime condivisioni nelle community di Flikr riguardavano disegni di still-life e da lì il passo verso un progetto di fashion still-life è stato breve. Aggiungi a ciò la passione per le tendenze del momento e le molteplici possibilità di archiviazione e condivisione del web, mescola (non scuotere!) ed avrai Open Toe, fashion illustrated.
Superata la necessità di descrivere un abito, la fashion illustration (guardate qui: www.fashionillustrationgallery.com), infatti, ti dà l’occasione di spiccare, in un mondo visivo generalmente piuttosto omologato, e trovare il giusto riconoscimento nell’epoca in cui personalità e diversità sono al centro dell’interesse generale.

OT_charlotte olympia Punk

Svelaci un segreto (se si può)… da piccola cosa ti piaceva disegnare?

La prima figura che ricordo di aver disegnato è un cane nero stilizzato. Avevo 3-4 anni e desideravo tanto un cucciolo, così lo disegnavo ovunque. Uno dei miei schizzi è rimasto impresso per anni in casa dei miei genitori come un propiziatorio graffito paleolitico fatto col pennarello indelebile sulla tappezzeria dello sgabuzzino. Ah, per la cronaca, mamma e papà colpiti dalla serietà delle mie intenzioni mi hanno presto regalato un piccolo meticcio e assecondato le mie inclinazioni al disegno. Ho avuto un’infanzia molto felice!

Dando uno sguardo ai tuoi lavori, è impossibile non rimanere affascinati dalla particolarità e dall’unicità della tua tecnica. Ti andrebbe di raccontarcela?

I disegni di Open Toe sono una specie di diario del costume, con un punto di vista molto personale. Nel processo creativo sono legata con filo doppio alla rete: spesso incontro lì notizie e immagini che diventano, poi, fonte di ispirazione.
Gli strumenti che uso al momento sono un’iPad Mini come supporto, Sketch Book App e Paper53 App come interfaccia tecnica, insieme a Wacom Intuos Creative Stylus. E poi, vabbè, mettici tutto ciò che permette il digitale: copia, stilizzazione, ricalco, interpretazione, assemblaggio, scritte, ecc. È il risultato che conta!

OT_DiorWahrol

Le tue illustrazioni si ispirano al mondo della moda… quali sono le tue fashion icon?

Le icone sono tante, ma io, piuttosto volubile e di natura entusiasta, mi innamoro via via di molte cose diverse.
Guardando al presente seguo con curiosità e simpatia personaggi come Tabitha Simmons, Victoria Beckham, Garance Doré, Anna Dello Russo, le sig.re Sozzani, Giovanna Battaglia, le gemelle Olsen…
Se, invece, parliamo di brand, gli intramontabili: Chanel, Lanvin, Margiela, Etro e Alberta Ferretti.

OT_Anna dello Russo

… e, in quanto quota rosa, le tue illustrazioni riflettono i gusti in termini di abbigliamento? Insomma, sei una vera fashion victim tutta Dior, Chanel o nascondi dell’altro?

Eh, eh, decisamente non mi definirei una fashion victim, almeno rispetto all’immaginario che abitualmente evoca questa definizione.
Le grandi case di moda mi affascinano per le loro storie. Sono storie di successo in continua evoluzione, fatte di scelte ragionate e intuizioni geniali per assecondare il mercato oppure andare controcorrente, per distinguersi e rinnovarsi restando fedeli a sé stessi.   Ho scoperto molte cose leggendo  la piccola enciclopedia di Vogue (http://www.vogue.it/encyclo).
Moda e costume hanno a che vedere con psicologia ed economia, sono parti integranti di una cultura, riflettono – come l’arte – il proprio tempo ed entrano nella storia. Insomma, sono osservatrice appassionata. Una fashion lover.

OT_cats and glasses

Se ti dovessi descrivere utilizzando tre capi (vanno bene accessori, bijoux, dress, ecc.), quali saresti e perché?

1. Scarpe con tacco a stiletto e punta: minute e pungenti. Il mio stile non è elegante né impeccabile, ma vorrei portarle in qualsiasi occasione. Tacco 8.5 al massimo, però!
2. Giubbettino di pelle: va con tutto, ha carattere. E io ho sempre bisogno di sentirmi protetta… dal freddo.
3. Anello da mignolo: un gioiello è per sempre. Ma c’è modo e modo di portarlo!

OT_boots

Per vedere le sue opere da vivo, passate a trovarci 🙂

SunDay Market // Flower Power
domenica 11 maggio dalle 11 alle 21 in via Giusti 22, Milano

Love,

Ellis&Mabel

 

Annunci
Standard
Market

SunDay Market // Flower Power: ecco il nuovo bando

Il Sunday Mkt sta tornando!

Siamo molto liete di annunciare che il nostro prossimo evento si terrà l’11 Maggio presso lo StudioArea22 in via Giusti 22 a Milano.

Da questo momento, il Bando di partecipazione  è aperto per tutti i designer (scriveteci a ellis.e.mabel@gmail.com)

SUNDAY MARKET // FLOWER POWER 

Swap Party, Musica e Anni70
Special Guest Open Toe Illustration 

Ellis&Mabel

locandina bando sundaymkt flower power maggio 2014

 

 

 

 

Standard